Viaggiare in auto elettrica senza problemi: fattori da considerare

 

Se devi affrontare un viaggio con la tua auto elettrica, probabilmente ti chiedi se hai preso in considerazione tutti i fattori necessari per arrivare a destinazione senza troppi grattacapi.

Bisogna dire che negli ultimi anni il settore delle auto elettriche è cresciuto in maniera esponenziale, e con esso l’adozione di misure volte a semplificare la vita degli automobilisti “green”.

È vero anche che viaggiare con un’auto alimentata a batteria richiede una migliore pianificazione e adattabilità.

Come andremo a vedere in questa guida, con gli strumenti giusti e un’organizzazione mirata si può rendere gli spostamenti in auto elettrica un’esperienza piacevole.

Pianificazione della ricarica

Come accennato, uno dei fattori più importanti di cui bisogna tener conto riguarda la pianificazione del viaggio. Grazie all’utilizzo di app specifiche e mappe online possiamo identificare quali sono le aree di ricarica presenti sul percorso. Le app delegate a questo scopo indicano anche qual è il tempo previsto per la ricarica e la disponibilità delle prese. Pianifica le soste per la ricarica in base all’autonomia della tua auto e al tempo di ricarica necessario.

Tra le app più utilizzate dai viaggiatori green troviamo Enel X Way che offre una mappa con le colonnine disponibili, la potenza di ricarica massima, la tariffa applicata, etc.

BeCharge è un’altra app molto apprezzata e che consente di accedere a diversi provider di energia da una sola applicazione.

Cavi per batteria e adattatori

Questo è un punto che molti trascurano. In Europa, in linea di massima, viene utilizzato una presa di tipo 2 (presa Mennekes).

Questa presa ha una forma rettangolare con due punte piatte superiori e inferiori e può essere collegata sia a una fonte di corrente alternata che continua.

Quello che devi fare è semplicemente scegliere un cavo per batteria auto elettrica adatto alle esigenze della tua auto. Assicurati, ad esempio che supporti una potenza di carica adeguata (per una ricarica più veloce) e che sia abbastanza lungo da garantire la massima flessibilità durante la ricarica.

Se dovrai recarti all’estero oppure in un altro continente, allora dovresti accertarti di avere con te gli adattatori necessari per caricare il tuo veicolo.

Per delle soste brevi, inoltre, potrai affidarti alle colonnine rapide in corrente continua, che hanno già il cavo integrato.

Pianificazione delle soste

Abbiamo già parlato delle soste per ricaricare. Se questa deve durare più del previsto, allora meglio unire l’utile al dilettevole. Approfitta allora per scegliere un luogo che abbia punti di interesse da visitare, aree di servizio o ristoranti, in base alle tue esigenze specifiche.

Assistenza stradale

Le emergenze possono apparire anche alle persone più previdenti. Verifica pertanto di avere accesso all’assistenza stradale dedicata per il tuo veicolo prima di partire.

Conclusioni

Come abbiamo visto, viaggiare in modo sostenibile è davvero semplice e per nulla complicato. Più andiamo avanti, inoltre, e più diventa semplice accedere alle risorse necessarie per percorrere lunghi viaggi senza temere brutte sorprese.

Affidati quindi alla tecnologia per pianificare le ricariche e le soste in modo da ottimizzare gli spostamenti e assicurati di avere con te il cavo di ricarica e gli adattatori necessari. Non ci resta che augurarti buon viaggio!