Diventare barman: quello che c’è da sapere

Perché pensare alla professione di barman?

Il settore dei bar sembra non conoscere crisi. Le persone in generale sono disposte a rinunciare a tutto tranne che alla loro pausa relax nel bar di fiducia o per l’aperitivo serale. Le figure professionali che ruotano intorno al mondo del bar sono in realtà diverse. Le scopriremo in questo articolo e vedremo perché chi è in cerca di un’occupazione gratificante sul piano personale e remunerativo e nello stesso tempo divertente.

Le figure professionali di un bar

Il barista è certamente la figura più familiare che ci sia, la persona che ci accoglie al mattino e che ci prepara il nostro bel cappuccino caldo. Questo professionista ricopre prettamente gli orari diurni e la sua principale zona di azione è la caffetteria. La sua efficienza e velocità gli permettono di eseguire anche una grande mole di lavoro senza scendere a compromessi sulla qualità.

Il barman è lo specialista dei liquidi. Ha una perfetta conoscenza di tutta la merceologia che gli consente di creare i cocktail principali, sia per chi desidera una bevanda alcolica che per chi è astemio.

Il flair bartender possiede tutte le competenze di un barman specializzato, ma aggiunge un effetto scenico di grande impatto alle sue preparazioni, riuscendo a preparare contemporaneamente anche diversi cocktail.

Sempre più richiesto nei locali di tendenza è il mixologist. Oltre a conoscere alla perfezione tutti i componenti principali dei cocktail più richiesti padroneggia le tecniche di affumicatura, invecchiamento, home made syrup ed è in grado di creare sode aromatizzate.

Le specializzazioni in realtà sono infinite.

E’ necessario un corso di formazione?

Alcuni si chiedono se la pratica non sia la migliore insegnante e se non convenga iniziare a lavorare per poi imparare strada facendo. Possiamo però affermare che la formazione in questo settore è di basilare importanza.

E’ vero, non sono richiesti dei brevetti particolari per iniziare a lavorare. Iniziare però con delle conoscenze scarse o con delle gravi lacune potrebbe portarci allo scoraggiamento. Se inoltre dovessimo perseverare nel portare avanti delle tecniche e delle abitudini errate, queste finirebbero con il consolidarsi, creandoci non poche difficoltà.

Molti invece preferiscono seguire dall’inizio un corso professionale, come un corso barman Roma, in grado di iniziarci al mondo del bar, anche se non abbiamo conoscenze pregresse per poi seguirci nel nostro percorso di crescita e di specializzazione.

Perché scegliere questa professione

Con l’incertezza che regna nel mondo del lavoro, molti giovani si chiedono quale strada scegliere. Quella del barman, che come abbiamo visto, può prendere diverse forme, è una delle figure più richieste, e quando si raggiunge un certo livello non avremo problemi a trovare un locale dove lavorare. Si tratta di un profilo lavorativo specializzato di solito pagato meglio rispetto ad altre figure che operano nel settore, come i camerieri.

E’ perfetto per la gente dinamica, che ama il contatto con le persone e soprattutto che desidera mettere alla prova la propria creatività e le proprie capacità. Concludiamo dicendo che si tratta di un lavoro che può essere praticato ovunque.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *