Nba: Booker torna ed illumina i Suns

Phoenix travolge Charolette, stop a sorpresa per Miami. Successi anche per Portland e Sacramento

Phoenix ritrova finalmente Devin Booker: travolge Charlotte mandando 9 giocatori in doppia cifra. Cade Miami sul campo di Detroit, che evita così la quindicesima sconfitta consecutiva. Vittorie importanti per Portland e per Sacramento, guidata da un magistrale Buddy Hield, contro San Antonio. Quarto successo consecutivo di Minnesota, contro Dallas senza Doncic.

Se ti piacciono le scommesse sportive, per ulteriori informazioni visita il sito ufficiale di sportaza

Il ritorno di Booker

I Phoenix Suns ritrovano Devin Booker dopo 7 gare e asfaltano in casa gli Charolette Hornets. Una partita mai in discussione, con i vice campioni Nba totali padroni del campo sin dalla palla a due. Il vantaggio dei Suns è aumentato progressivamente. Nel suo ritorno, Booker ha firmato 16 punti con 6 assist e 5 rimbalzi, mentre Chris Paul ha chiuso con 14 punti e 9 assist. Decisamente doppia per Deandre Ayton, con ben 15 punti, 15 rimbalzi e 3 stoppate. Male per gli Hornets, riguardo tutti i punti di vista: 36% al tiro, 22.2% da tre. Si è vista una differenza abissale con i Suns.

Delusione per Miami, vittoria per i Blazers

I Pistons evitano la quindicesima sconfitta consecutiva battendo i Miami Heat. Miami ha deluso, soprattutto dopo l’intervallo. Inutile la doppia di Lowry e l’ennesimo grande rendimento dalla panchina di Max Strus. I Blazers conquistano una vittoria tirata, strappata nel finale. Memphis ha avuto l’opportunità di pareggiare a quota 103 negli ultimi secondi ma ha fallito la tripla decisiva con Desmond Bane. Portland è stata sospinta verso il successo da Damian e Norman, mentre ai Grizzlies, non è bastata la prestazione superlativa di Brooks, che ha firmato 37 punti in 35′.

La sconfitta di San Antonio dai Sacramento Kings

Buddy Hield, segna 18 dei suoi 29 punti totali, e permette così ai suoi Sacramento Kings di trovare lo slancio giusto per battere San Antonio. Grandi prestazioni per Hield e per Tyrese, che ha ben interpretato la regia offensiva con 27 punti e 11 assist. San Antonio, schiacciata dai punti generati da seconda opportunità, non ha dato seguito al successo ottenuto contro Utah, nonostante i 25 punti: 9 assist e 7 rimbalzi di Murray.

I Maverick senza Doncic

I Dallas Maverick, senza Luka Doncic, cadono al Target Center di Minneapolis, per mano dei grandi Timberwolves, giunti alla quarta vittoria consecutiva. Ancora una volta protagonista Karl-Anthony Towns, con 24 punti, 7 rimbalzi e 6 assist, che ha dato continuità alla prova contro i Lakers, spalleggiato dall’amico D’Angelo Russell, e dal notevole impatto dalla panchina prodotto da Jaylen Nowell. Oltre alla gara, i Mavericks, hanno anche perso Porzingis, infortunato al piede destro. Dallas si è sorretta grazie alla prova di Tim Hardawat Jr. con 28 punti, 6 rombalzi e 6 assist, e grazie anche alla qualità di Jalen Brunson.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.